Libri del mese - LUGLIO 2017

By Pagine e Parole - agosto 01, 2017

LIBRI LETTI








LIBRI ACQUISTATI

Grandi acquisti per me questo mese: primo nella mia classifica è Uno sterminio di stelle di Loriano Macchiavelli, un autore che adoro e davvero sto facendo di tutto per concludere al più presto quello che sto leggendo ora per potermi concentrare su di lui.
Questo mese ho deciso di ridurre un po' la mia wishlist dei classici e ho comprato tre MiniMammut, edizione carinissima, quanto economica, ma che non mi ha soddisfatto del tutto date le condizioni non proprio eccezionali: alcune pagine erano piegate, altre sbiadite, per non parlare della colla di dubbia provenienza sulla copertina di uno di questi. Però per quello che li ho pagati non posso lamentarmi più di tanto.
Dopo almeno un anno di letture solo su carta, mi sono convinta a tornare alla comodità del Kindle e visto che da quando l'ho comprato ho scaricato si e no 2 libri, ho arricchito la libreria approfittando delle super offerte di Amazon. Oltre a Il giardino delle farfalle, di cui ho già parlato, ho virato su thriller con qualche riferimento storico (almeno così sembra dalle trame), genere che comunque sto apprezzando molto negli ultimi tempi.

Uno sterminio di stelle - Loriano Macchiavelli


Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore - Edgar Allan Poe


Alice nel paese delle meraviglie-Attraverso lo specchio - Lewis Carrol


L'isola del tesoro - Robert L. Stevenson


Il violinista del diavolo e altri racconti - Marco Conti


Nero Caravaggio - Max e Francesco Morini



Il manoscritto delle anime perdute - Giulio Leoni




NON CI SIAMO PROPRIO

La grande A - Giulia Caminito


Ho preso questo libro in biblioteca e ho letto circa 100/120 pagine che mi hanno solo fatto venire il nervoso! Partiamo dallo stile di scrittura della Caminito che non mi è piaciuto per niente, infantile e dispersivo. Ma la cosa che più di tutte mi ha fatto innervosire è il fatto che non usa la punteggiatura per i dialoghi e quindi non si capisce niente, non si capisce quando un personaggio parla o è il narratore che dice la sua. No, no e ancora no. Non ci siamo proprio.

  • Share:

You Might Also Like

0 commenti