Back to school: 3 libri che ho amato

By Pagine e Parole - settembre 13, 2017

L'inizio della scuola è alle porte ormai, e non posso fare a meno di provare un po' di malinconia ripensando ai miei giorni passati a sedere a quel banco.
Personalmente ero una studentessa molto pigra, facevo il minimo sindacale per andare avanti, la voglia di studiare è arrivata dopo. Ripensando a quel periodo che ormai sembra molto più lontano di quello che è in verità, mi sono chiesta quali sono stati i libri letti in quegli anni, ma soprattutto quali sono stati i libri che amato. Ovviamente ce ne sono stati tanti e così ho ristretto la lista a 3 volumi: uno alle elementari, uno alle medie e uno alle superiori.

Le Streghe (R. Dahl)



Titolo: Le Streghe
Autore: Roald Dahl
Editore: Salani Editore (novembre 2012)
Prezzo: 5.99 € (formato Kindle); 7,23 € (copertina flessibile)
N° pagine: 200

Un racconto inquietante che vi farà sapere chi sono le vere streghe. Non quelle delle fiabe, sempre scarmigliate e a cavallo di una scopa, ma quelle elegantissime, somiglianti a certe signore che probabilmente già conoscete. Come fare a individuarle? Bisogna stare attenti a chi porta sempre i guanti, a chi si gratta la testa, a chi si toglie le scarpe a punta sotto il tavolo e a chi ha i denti azzurrini, perché tutto ciò serve a nascondere gli artigli, i crani calvi, i piedi quadrati, la saliva blu mirtillo: tutti segni distintivi delle vere streghe. Sapendo questo potrete evitare di venir trasformati in topi.

Non è stato uno dei primi libri letti, ma di sicuro uno che mi è piaciuto particolarmente, insomma come non rimanere affascinati da questa perfetta descrizione delle streghe, quelle vere!
È un classico libro per ragazzi, con un piccolo protagonista che deve dimostrare un coraggio che io a 8 anni non avrei mai avuto e delle cattive degne del loro nome.
La lettura è ovviamente leggera, scorrevole e sempre piacevole: riprendendolo in mano per scrivere questa breve recensione (dato che non lo ricordavo troppo bene), ho scoperto che forse è persino più bello ora che a 8 anni. È un libro divertente che da piccola quasi mi aveva impressionato e da grande mi ha fatto tornare bambina. 

Harry Potter e la pietra filosofale (J.K. Rowling)



Titolo: Harry Potter e la pietra filosofale
Autore: J.K. Rowling
Editore: Salani Editore (febbraio 2016)
Prezzo: 10.00 €
N° pagine: 302

Harry è un ragazzo normale, o quantomeno è convinto di esserlo, anche se a volte provoca strani fenomeni, come farsi ricrescere i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Vive con loro al numero 4 di Privet Drive: una strada di periferia come tante, dove non succede mai nulla fuori dall'ordinario. Finchè un giorno, poco prima del suo undicesimo compleanno, riceve un misteriosa lettera che gli rivela la sua vera natura: Harry è un mago e la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è pronto ad accoglierlo.

Avevo 11 anni quando un mio compagno di classe mi prestò questo libro e fu subito amore. 
In questo post ho inserito solo il primo capitolo per una questione di praticità, ma voglio prendere in considerazione l'intera saga. Harry Potter infatti è stato uno dei pilastri portanti della mia vita da lettrice e credo di non sbilanciarmi troppo nel dire che è stato il libro che davvero mi ha fatto amare la lettura. 
Questa mia adorazione per la saga del piccolo mago viene anche dal fatto che ho letto tutti i libri crescendo con lui.
Uno degli aspetti più belli di questa saga è che cresce: cresce di dimensioni, il carattere si rimpicciolisce, spariscono le immagini e la narrazione si fa più adulta e a tratti cupa. Ma questa sua crescita non ci priva della magia data dalle parole della Rowling. 
Ovviamente non ha nemmeno senso dire che ancora aspetto la mia lettera per Hogwarts, anche se forse sono un po' troppo grande, ma chissà, mai dire mai, magari il gufo si è perso. 

Twilight (S. Meyer)



Titolo: Twilight
Autore: Stephenie Meyer
Editore: Fazi (2006)
Prezzo: 16.50 €
N° pagine: 412

Bella si è appena trasferita a Forks, la città più piovosa d'America. È il primo giorno nella nuova scuola e, quando incontra Edward Cullen, la sua vita prende una piega inaspettata e pericolosa. Con la pelle diafana, i capelli di bronzo, i denti luccicanti, gli occhi color oro, Edward è algido e impenetrabile, talmente bello da sembrare irreale. Tra i due nasce un'amicizia dapprima sospettosa, poi intima, che presto si trasforma in un'attrazione travolgente. Finora Edward è riuscito a tenere nascosto il suo segreto, ma Bella è intenzionata a svelarlo. Quello che ancora non sa è che più gli si avvicina e maggiori sono i rischi per lei e per chi le sta accanto...Mentre nella vicina riserva indiana riprendono a circolare inquietanti leggende, un dubbio si fa strada nella mente di Bella. Il sogno romantico che sta vivendo potrebbe essere in realtà l'incubo che popola le sue notti. 

Che sia ben chiara da subito una cosa: io ho adorato e tutt'ora amo i libri della saga, non i film. 
Questo libro lo presi in biblioteca quando ancora nessuno aveva sbalzi ormonali al solo sentire parlare di vampiri. I vampiri in quel periodo erano ancora degli spietati cacciatori di sangue, rappresentati dal crudele Dracula e quando dicevo che stavo leggendo un libro dove una ragazzina della mia età si innamorava di un vampiro, la risposta era spesso "ma che cavolata!", poi, come sapete, le cose sono cambiate. 
Anche a 17 anni, ero un'appassionata di libri di avventura e fantasy, e trovarmi davanti a un storia d'amore, anche abbastanza banale se vogliamo, non risvegliava in me nessun interesse. Tuttavia questo libro si è rivelato essere una lettura pulita, leggera ed elegante, ma allo stesso tempo avvincente e incredibilmente intensa. Il punto di forza del romanzo e probabilmente il motivo per la quale l'ho amato così tanto, sta proprio nel talento dell'autrice di rendere il niente in tutto, nel permetterti di immedesimarti nei personaggi del suo racconto con una tale profondità da sentirti quasi mancare il fiato. Non ci sono dubbi su questo, Stephenie Meyer è una maga della penna. 

  • Share:

You Might Also Like

0 commenti